Tel: +39 0541 411486 Cell.: +39 389 1497197 | Mail: info@hotelzaghini.it


ITINERARI EMILIA ROMAGNA

Costa adriatica:
Gli oltre centodieci chilometri di costa fanno della Riviera Romagnola una delle più importanti e frequentate località turistiche d'Italia. Un'interminabile distesa di spiagge, porticcioli e stabilimenti balneari che accoglie ogni anno milioni di visitatori provenienti da ogni parte del mondo. Non solo amanti del mare e degli sport acquatici, ma anche viaggiatori in cerca di sano relax tra borghi marinari, parchi di divertimento, terme e locali di tendenza.

Sdraio e ombrelloni sono le principali attrazioni di celebri località quali Rimini, Cattolica e Cesenatico, ma a richiamare i bagnanti sono soprattutto la qualità e la varietà dell'offerta turistica. Sulle spiagge romagnole sono presenti numerosi campi da beach volley e beach soccer e diverse scuole di vela e windsurf. L'ideale per concedersi una giornata all'insegna dello sport e della tintarella, in attesa del tramonto e dell'immancabile aperitivo in uno dei tanti cocktail bar della zona. Dall'happy hour all'alba, infatti, i brulicanti locali di Cervia, Riccione e Milano Marittima trasformano il tranquillo litorale adriatico in una grande discoteca a cielo aperto.
Chi cerca una vacanza più rilassante può scegliere un soggiorno in una località termale (Punta Marina, Rimini o Riccione) o un tour alla scoperta di Comacchio, la "Piccola Venezia" famosa per l'allevamento di anguille, del Museo della Marineria di Cesenatico e delle saline di Cervia. Una piadina romagnola preparata magistralmente in uno dei caratteristici chioschi e una serata di liscio in balera saranno gli ingredienti giusti per salutare la Riviera Romagnola.

Una vacanza a Rimini, oltre ad essere mare e divertimento, può riservare piacevoli sorprese: basta spingersi nel suo entroterra, spostandosi solo pochi km dalla sua costa e dai suoi litorali, per trovare splendidi territori e itinerari.

Rimini infatti gode di un entroterra tutto da scoprire, conoscere e visitare, dove troverete patrimoni artistici, storici e culturali del tutto inattesi. L'entroterra, ricco di antichi borghi e castelli, itinerari naturalistici e luoghi dal sapore antico, offre emozioni che renderanno la vostra vacanza al mare ancora più speciale.

A pochi chilometri di distanza da Rimini, si può visitare la bella Repubblica di San Marino, uno tra i più piccoli e antichi stati del mondo, con le sue caratteristiche torri medioevali, poste sulle cime di ammassi rocciosi, da cui godere di un panorama mozzafiato sulla vallata riminese.
Numerosi poi sono i castelli e le rocche che si possono visitare: risalendo il fiume Marecchia, nell'entroterra a Nord ovest di Rimini, si può attraversare una valle suggestiva e visitare i borghi di Montebello, Torriana, Verrucchio e Santarcangelo.

Spostandosi invece a sud, è possibile visitare i territori dell’Alta Valmarecchia, entrati a far parte della provincia di Rimini dopo 193 anni di appartenenza alle Marche. Tra questi, il borgo di San Leo, eretto su un enorme sperone roccioso, da cui si può godere di una vista privilegiata, uno dei panorami più suggestivi del territorio. Ma anche S.Agata Feltria, che ospita ogni anno la nota fiera nazionale del tartufo bianco pregiato, e Pennabilli dove si svolge "Artisti in Piazza", festival dedicato agli artisti di strada.
Proseguendo verso sud si può visitare Gradara, delizioso borgo costruito attorno al suo castello, la cui magica atmosfera fece da cornice alla storia d’amore di Paolo e Francesca, narrata da Dante nella Divina Commedia.

Ma la Romagna riserva tanti altri itinerari nell’entroterra, naturalistici ed enogastronomici. Ripercorrendo il territorio delle valli del Conca e del Ventena, si incontrano i borghi di Montefiore Conca, Montecolombo, Montescudo, Gemmano, Saludecio, Mondaino e Montegridolfo, vere perle dell'architettura immerse nel verde.

Su questi territori si estende la Riserva Naturale Orientata di Onferno con le Grotte di Onferno, un suggestivo complesso di grotte Carsiche che è possibile visitare sia di giorno che di notte.

Nella splendida Rimini, cultura e divertimento, antico e moderno si inseguono e si intrecciano armoniosamente, facendo sì che le attrazioni e le possibilità per trascorrere una vacanza speciale non finiscano mai.
Rivolgetevi all’Hotel National di Rimini per ricevere tutte le informazioni per scoprire l’entroterra di Rimini e i tanti eventi che riserva ai suoi ospiti.

Un viaggio di gusto in Emilia-Romagna:
L'Emilia-Romagna è una regione con una forte tradizione enogastronomica e agroalimentare, ben testimoniata da migliaia di prodotti Doc, Dop e Igp. Salumi, formaggi e vini sono senza dubbio i protagonisti della tavola emiliano-romagnola, ma i piatti tipici della cucina regionale sono davvero numerosi e hanno conquistato fama internazionale. Basti pensare alla piadina romagnola, ai tortellini bolognesi, allo zampone, al cotechino e all'aceto balsamico di Modena.

L'itinerario ideale per viaggiare alla ricerca del gusto attraverso l'Emilia-Romagna è quello tracciato dall'antica Via Emilia, da Piacenza a Rimini. Il territorio piacentino è rinomato per l'allevamento di suini e per la produzione artigianale di salame, salsiccia, coppa e pancetta. A pochi chilometri di distanza, nelle vicine Parma e Reggio Emilia, il simbolo dell'eccellenza enogastronomica regionale è il Parmigiano Reggiano, celebre formaggio a pasta dura e a lunga stagionatura. Mentre per quanto riguarda gli insaccati, assolutamente da non perdere sono il Prosciutto di Parma e il Culatello di Zibello. E che dire della mortadella di Bologna? Impossibile non lasciarsi tentare, specie se gustata con tigelle e crescentine.

Chi ama i primi, troverà in Emilia-Romagna una grande varietà di paste all'uovo e paste ripiene. Tortelli, ravioli, cappelletti e cappellacci sono autentiche prelibatezze e rappresentano, insieme alle celebri tagliatelle al ragù, le ricette più apprezzate della cucina tradizionale. Tra i vini più rinomati spiccano, invece, il Trebbiano, il Lambrusco e il Sangiovese.

Città d'arte:
Parma, Modena, Bologna, Ferrara e Ravenna: sono queste le tappe essenziali per chi vuole partire alla scoperta delle città d'arte dell'Emilia-Romagna. Un viaggio emozionante e a ritroso nel tempo tra castelli medievali, torri, piazze monumentali ed edifici dal grande valore storico. L'itinerario su misura per apprezzare da vicino le bellezze architettoniche del patrimonio artistico regionale, avendo la sensazione di passeggiare all'interno di un immenso museo.

Di quello che fu il Granducato di Parma colpiscono soprattutto il Teatro Regio, Palazzo Ducale, il Duomo e il Battistero a pianta ottagonale. Ma il centro storico della città è uno scrigno che nasconde anche altri gioielli, come il Teatro Farnese e la Galleria Nazionale. Rimanendo in Emilia, impossibile lasciarsi sfuggire l'occasione di visitare Bologna e Modena. La città felsinea, conosciuta in tutto il mondo per i caratteristici portici e le Due Torri, è racchiusa dentro antiche mura e conserva un incredibile fascino medievale. Mentre nella vicina Modena meritano grande attenzione Piazza Grande, la Cattedrale e la Torre Civica, meglio nota come Ghirlandina. L'intero complesso è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità nel 1997.

Anche la Romagna è una meta ideale per godere di capolavori e città d'arte. Perdersi tra le stradine e le piazze medievali di Ferrara, ammirando opere di rara bellezza come il Castello Estense, Palazzo dei Diamanti o Palazzo Schifanoia, è un'esperienza unica. Così come lo è lasciarsi catturare da Ravenna, la capitale dei mosaici, un perfetto mix tra arte bizantina e arte romana.